fbpx

Ritmi circadiani e alimentazione

la vitamina d protegge dal covid-19?
La vitamina D protegge dal covid-19?
11 Novembre 2020
perchè le diete falliscono
Perché le diete falliscono?
30 Novembre 2020

I tre scienziati genetisti Jeffrey C. Hall, Michael Rosbash e Michael W. Young vinsero il premio Nobel per la medicina 2017. A loro il merito di aver scoperto i meccanismi molecolari che regolano i ritmi circadiani. Ma di che cosa si tratta?

Il nostro organismo segue i ritmi circadiani (dal latino circa diem cioè intorno al giorno) generati internamente ed autonomamente da un orologio centrale detto “nucleo soprachiasmatico” costituito da cellule nervose, situate nell’ipotalamo del sistema nervoso centrale (Patton AP et al, 2018). Tali cellule tramite segnali ormonali e neuronali comunicano con una moltitudine di orologi secondari periferici nei diversi organi. I ritmi circadiani che si generano vanno a regolare ad esempio la secrezione ormonale, la variazione di temperatura corporea, la pressione sanguigna, il senso di fame, la digestione, l’assimilazione dei nutrienti, il ciclo sonno-veglia. Gli stimoli esterni, in particolar modo la luce diurna, ha un’importanza fondamentale nella coordinazione dei ritmi circadiani e di tutti i processi fisiologici umani. Il nucleo soprachiasmatico infatti riceve informazioni dalla retina degli occhi quindi il ritmo endogeno si mantiene sincronizzato con la luce ambientale percepita.

Le dinamiche sociali attuali purtroppo ci portano sempre più a discostarci dai ritmi naturali sui cui i nostri geni si sono modellati e di conseguenza il rischio di sviluppare patologie nel tempo è in aumento. La desincronizzazione degli orologi circadiani può essere indotta da orari di lavoro su turni lunghi, jet lag, uso di dispositivi con luce artificiale come tablet o smartphone che simulano la luce diurna, disordini alimentari come saltare la colazione o il pranzo, abbuffarsi la sera, sgranocchiare junk food durante la giornata, mangiare di notte ecc. Questi comportamenti vanno ad alterare la normale secrezione ormonale e neuronale circadiana, la variazione della temperatura corporea, la pressione e così via provocando effetti pericolosi sulla regolazione metabolica e sui processi che favoriscono il diabete, l’obesità, le malattie cardiovascolari, l’ipertensione ma anche la depressione, disturbi cognitivi, comportamentali e del sonno (Young M.E et al, 2007).

Alterare gli equilibri dell’orologio biologico centrale comporta disturbi e malesseri anche importanti perciò è bene conoscerlo e rispettarlo il più possibile. Di giorno il nostro organismo è maggiormente predisposto a consumare le calorie poiché vengono liberati gli ormoni del catabolismo. Nel mattino si registra il picco massimo del cortisolo ormone che fornisce al corpo l’energia di cui ha bisogno per affrontare la giornata. La temperatura corporea si innalza e le principali funzioni cognitive sono attive al massimo fino all’ora di pranzo. In questo momento della giornata a regolare il nostro appetito sono gli ormoni grelina, leptina, insulina e altri segnali neuronali. Nel tardo pomeriggio nel nostro corpo iniziano ad aumentare le molecole dell’anabolismo, quelli che favoriscono l’accumulo. È quindi preferibile consumare entro le 21 una cena nutriente ma leggera per facilitare la digestione e l’addormentamento. La temperatura corporea e la pressione sanguigna si rialza. La sera tardi la ghiandola pineale situata nel cervello inizia a secernere melatonina, l’ormone che favorisce il sonno e la temperatura corporea inizia ad abbassarsi. Infine, viene liberato l’ormone della crescita, che permette il recupero muscolare.

L’alimentazione risulta essere strettamente correlata ai ritmi circadiani e al rilascio di ormoni cruciali per il metabolismo. Decidere quali alimenti mangiare e in quale momento assumerli è decisivo per l’accumulo o la mobilizzazione del grasso e per influire sull’efficacia dei trattamenti dimagranti (Lopez-Minguez et al., 2019). Ne è un’evidenza lo studio condotto su 420 soggetti obesi che hanno frequentato diverse cliniche nutrizionali in Spagna per dimagrire. I risultati hanno mostrato che chi pranzava tardi, dopo le 15:00, perdeva meno peso durante il trattamento rispetto a chi mangiava presto, prima delle 15:00 (Garaulet et al., 2013). Particolarmente rilevante è anche lo studio effettuato da Jakubowicz e colleghi, i quali dimostrano che la ripartizione giornaliera dell’introito calorico è fondamentale per il dimagrimento e il mantenimento del peso. Nell’analisi i pazienti che assumevano una abbondante colazione e una ridotta cena perdevano peso significativamente rispetto a quelli a cui era stata assegnata una scarsa colazione e una cena eccessiva.  

Possiamo concludere quindi affermando che una corretta alimentazione con il giusto timing è ciò che fa la vera differenza. Noi siamo non solo ciò che mangiamo, ma anche quando mangiamo.


È importante imparare ad ascoltare il proprio corpo, gli stimoli e le sensazioni cercando di mantenere sincronizzati i nostri orologi interni per raggiungere un benessere generale.

BIBLIOGRAFIA

  • Patton AP, Hastings MH., 2018, The suprachiasmatic nucleus. Curr Biol.
  • Young, M. E., Bray, M. S. 2007. Potential role for peripheral circadian clock dyssynchrony in the pathogenesis of cardiovascular dysfunction. Sleep medicine
  • Lopez-Minguez, J., Gómez-Abellán, P., & Garaulet, M., 2019. Timing of Breakfast, Lunch, and Dinner. Effects on Obesity and Metabolic Risk. Nutrients
  • Garaulet, M., Gómez-Abellán, P., Alburquerque-Béjar, J. et al., 2013, Timing of food intake predicts weight loss effectiveness. Int J Obes 
  • Jakubowicz D, Barnea M, Wainstein J, Froy O., 2013, High caloric intake at breakfast vs. dinner differentially influences weight loss of overweight and obese women. Obesity

 

In collaborazione con la Dott.ssa Ambra Matteazzi

 

Ti interessa l’argomento e desideri avere maggiori informazioni?

Contatta la Dott.ssa Laura Gherardini al 351 88 98 204

 

  • Dal 3 settembre, seguo i consigli alimentari, è avvenuto anche un mezzo miracolo, la mia tiroide dopo 40 anni ha ripreso a funzionare.. Sono due mesi che sono senza eutirox.. Sono soddisfattissima

    Lucilla R. Avatar
    Lucilla R.

    La dottoressa Gherardini è una vera professionista, riesce a mettere a proprio agio i pazienti ma soprattutto crea i programmi dietetici perfettamente in linea con i gusti personali. Nel mio caso il programma alimentare lo ha studiato e preparato seguendo tutti i miei gusti e nonostante ciò, sto raggiungendo tutti gli obiettivi!

    Francesco S. Avatar
    Francesco S.

    Studio molto bello e in una posizione davvero comoda da raggiungere.
    Dottoressa gentilissima e preparatissima! Ha capito subito qual era la dieta perfetta per me, tenendo conto dei miei gusti e delle mie esigenze.
    La consiglio a tutti!

    Silvia B. Avatar
    Silvia B.
  • Grazie a lei è al suo metodo sto trovando molto benefici.
    La dieta è varia e impostata bene... così non ci si annoia e si mangia di tutto 😍

    Angela A. Avatar
    Angela A.

    Una persona con grande professionalità, cortesia, gentilezza e disponibilità

    luisa l. Avatar
    luisa l.

    Il mio peso ha sempre oscillato su e giù da quando ero ragazzina. Ho fatto non so quante diete. Ora però è diverso. Con la Ditta.ssa Gherardini non mi sento a dieta però sto perdendo peso. Lei e il suo staff sono sempre disponibili e gentilissime. E io sto imparando a nutrirmi in modo corretto e non solo sto perdendo peso. Definirei la mia esperienza: ottima

    Annamaria F. Avatar
    Annamaria F.
  • Seguo i consigli della Dssa Gherardini da 3 mesi e sono soddisfattissima. Mi ha spiegato come e cosa mangiare e ho già perso 5 kg in poco tempo senza essere affamata anzi mi sento piena di energie.
    Nella mia vita le ho provate tutte le diete ma con scarsi risultati. Con i cibi consigliati dalla Dssa Gherardini e anche l approccio professionale e gentile mi sono subito sentita a mio agio e spronata ad andare avanti. Avevo dei concetti errati sull alimentazione e finalmente a quasi 60 anni sono in forma!
    Nicoletta Capuzzo

    nicoletta c. Avatar
    nicoletta c.

    Ottima accoglienza simpatica e disponibile ti crea la dieta su misura per te.Da ottimi consigli e perdi peso mangiando il giusto e sano. Consigliata.

    silvia b. Avatar
    silvia b.

    Ne ho girati tanti di nutrizionisti ma mai mi sono trovata così bene, sono riuscita a perdere più di 10 kg e questo semplicemente perché la dottoressa ha saputo ascoltarmi, mettermi a mio agio, motivarmi sin dall’inizio, il resto è venuto da solo. La consiglierei a chiunque!!!

    Francesca C. Avatar
    Francesca C.

Facebooktwitterredditpinterest