Il tè matcha, una delle meraviglie che arrivano direttamente dalla natura, è un tè verde giapponese le cui foglie vengono raccolte e polverizzate. In Oriente fa parte di una tradizione cerimoniale millenaria; in Occidente, può essere un utile rimedio contro vari disturbi. I benefici del tè matcha infatti sono molteplici, oltre all’ottimo sapore.

Il motivo principale per cui questa varietà di tè è diversa dalle altre è l’elevata presenza di teina. Proprio per questo, il tè matcha aumenta l’energia del corpo e mantiene attenti, ma senza la sensazione di agitazione creata dal caffè. Un’altra sostanza benefica contenuta è l’amminoacido L-Teanina.

Diverse sono le proprietà biologiche attribuite alla teanina. L’effetto sedativo della teanina è in grado di contrastare le proprietà eccitatorie della caffeina presente nel tè/caffè, guaranà, etc.

La caffeina, infatti, si comporta come un antagonista competitivo dei recettori dell’adenosina, aumentando i livelli di adrenalina e noradrenalina; di conseguenza sostiene il metabolismo corporeo, la frequenza cardiaca, la soglia di attenzione, la pressione arteriosa ed il numero di atti respiratori.

Inizialmente era utilizzata per i suoi effetti rilassanti e ansiolitici, ma allo stato attuale alla teanina vengono attribuite:

  • Proprietà sedative e ansiolitiche;
  • Proprietà antitumorali;
  • Proprietà coadiuvanti nella chemioterapia. Potenzia infatti l’effetto di alcuni farmaci antitumorali, riduce gli effetti collaterali della terapia, migliora la qualità della vita del paziente.
  • Proprietà neuroprotettive;
  • Proprietà immunomodulanti.

La teanina potrebbe incrementare l’effetto di alcuni farmaci chemioterapici e potenziare l’effetto sedativo dell’alcool e dei farmaci ipnotici.

La presenza di antiossidanti rende il tè matcha un rimedio anti-invecchiamento, che previene la degenerazione delle cellule. Inoltre, potenzia la capacità del metabolismo di bruciare i grassi e sfruttare al massimo l’energia. La clorofilla, invece, ha proprietà disintossicanti contro i metalli tossici e le tossine.

Come non citare infine potassio, vitamina A e C, ferro, proteine e calcio? Tutte sostanze che mantengono buona la nostra salute, oltre a mantenere basso il colesterolo e prevenire le patologie cardiache.

Se hai trovato interessante questo articolo condividilo sul tuo social preferito ed iscriviti alla newsletter, ogni tanto, e senza spam, invierò qualche informazione speciale riservata solo agli iscritti.
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterest