Infiammazione intestinale e malattie della pelle

flora batterica
Quanto ti prendi cura della tua flora batterica? 
24 Agosto 2019
relazione psoriasi microbiota intestinale
Psoriasi e Microbiota intestinale
17 Novembre 2019
microbiota malattie della pelle

Recenti studi sul microbiota hanno evidenziato forti legami tra l’infiammazione intestinale, la disbiosi e le malattie della pelle.

Nei pazienti dermatologici si notano alterazioni del microbiota intestinale caratterizzate da scarsa diversità e ricchezza microbica del tutto simili a quelle dei pazienti affetti da malattia infiammatoria intestinale.

Diversi sono i fattori che possono alterare la composizione della flora batterica (quali le infezioni, gli antibiotici e lo stress) ma il ruolo dell’alimentazione sembra essere primario.

Benché il microbiota tenda ad essere stabile nel tempo, diete sbilanciate possono comunque alterarne la composizione.

È quindi importante avere uno stile di vita sano e attivo che consente di mantenere un buon stato di salute, non solo intestinale.

Infatti, molte malattie dermatologiche definite croniche, non hanno una cura definitiva e la modulazione della flora intestinale rappresenta una potenziale via terapeutica in grado di migliorare i sintomi e ritardare le recidive.

Molte di queste patologie come psoriasi, eczemi, dermatiti da contatto, allergie alimentari, acne, rosacea e dermatite seborroica, sembrano avere legami con l’alimentazione.

Ecco che non solo le carenze nutrizionali e di singoli micronutrienti si manifestano con segni cutanei, ma spesso anche l’alterazione di molti meccanismi molecolari e immunitari che regolano il rapporto tra l’ospite e i suoi batteri intestinali possono, in determinate condizioni, diventare la causa o l’innesco di alcune patologie della pelle.

Nello specifico, la psoriasi sarebbe fortemente associata a malattie infiammatorie croniche intestinali come Morbo di Chron, iperglicemia, insulino-resistenza e diabete, iperuricemia, ipercolesterolemia, aumento di peso e di massa corporea, obesità, sindrome metabolica, steatosi epatica non alcolica e celiachia.

In collaborazione con la Dott.ssa Teresa Sparelli.


Desideri ricevere maggiori informazioni sull’argomento?

Contatta la Dott.ssa Laura Gherardini al 351 88 98 204

Facebooktwitterredditpinterest